RSS
Galleria

Il vero nemico dei nostri risparmi

13 Mag

L’inflazione è il vero nemico dei risparmi perchè causa una diminuzione del potere d’acquisto della moneta e la perdita di valore del nostro capitale nel tempo.

In termini pratici questo non vuol dire che, se metto € 100 sotto il materasso oggi e dopo dieci anni vado a controllare saranno dimezzati, ma semplicemente € 100 oggi mi permettono di fare il pieno della macchina mentre tra dieci anni avrò fatto solo mezzo pieno. Il mio denaro ha perso di valore.

Come poter tutelare il potere d’acquisto del risparmio nel tempo?

Semplicemente tenendo ben presente l’inflazione quando si fa una pianificazione dei propri investimenti.
L’ideale, sarebbe un investimento che frutti un rendimento annuo ben superiore al tasso di inflazione annuo.
Non sempre è così semplice nella pratica come può sembrare nella teoria.
Strumenti alla portata di tutti sono i Titoli di Stato indicizzati all’inflazione (inflation linked), anche gli immobili e i metalli prezioni permettono di mantenere il valore del nostro capitale nel tempo.

Mantenere il valore del nostro capitale nel tempo è ben diverso dall’incrementare il capitale. Anche se la casa acquistata dieci anni fa oggi vale molto di più, non è detto sia così, l’incremento del valore può essere dovuto all’inflazione.

Quindi sfatiamo un mito, comprare casa non è il miglior investimento come spesso sentiamo dire. Certo avere casa è pur sempre meglio che conservare i nostri risparmi sotto al materasso o nel conto corrente a zero interessi.

Vediamo cosa accade con un mutuo di € 100.000 e una rata annua di € 5.184,36
Il valore della casa è di € 100.000 quindi il totale del mutuo, il capitale restituito dopo 30 anni sarà di  € 5.184,36 x 30 anni = € 155.530,80
Dopo 30 anni il valore della casa con un inflazione media del 2% sarà di € 181.136,16 (vedi tabella in basso) se al valore della casa sottraiamo il costo del mutuo avremo un incremento di valore di solo € 25.605,36 ( € 181.136,16 – € 155.530,80).
Se il capitale utilizzato per pagare la rata del mutuo lo investiamo ogni anno in un BTP €i (Titoli di Stato indicizzati all’inflazione) avremo dopo 30 anni un capitale di € 214.525,92 meno il capitale totale investito ogni anno € 155.530,80 (5.184,36 x 30 anni ) avremo un guadagno di € 58.995,12

Come ci mostra la tabella, l’acquisto di casa con un mutuo non è il  miglior investimento che si possa fare, investire in Titoli di Stato indicizzati all’inflazione già ci rende più del doppio senza essere una delle scelte che consiglierei nel lungo periodo.

e-mail info.investire@libero.it

——————————————————————————————————————–
I contenuti di questo blog non costituiscono sollecitazione all’investimento ne indicazioni di investimento, ed hanno esclusivamente scopo informativo;

Vorresti essere aggiornato sulla pubblicazione di nuovi articoli, CLICCA QUI
——————————————————————————————————————–

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su 13 maggio 2011 in L'investitore Intelligente

 

Tag: , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: